Sito della Parrocchia Sant'Andrea di Cordovado PN

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


OGGI 99^ GIORNATA DEI "MIGRANTES"

"La Chiesa cammina insieme con l'umanità tutta" (Gaudium et spes, n. 40), per cui "le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d'oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono, sono pure le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce dei discepoli di Cristo, e nulla vi è di genuinamente umano che non trovi eco nel loro cuore" (ibid., 1). Con queste parole conciliari inizia il Messaggio del S. Padre per la 99a Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, che viene celebrata in tutte le parrocchie italiane oggi 13 gennaio. Il riferimento al Concilio Vaticano II, di cui si celebrano i 50 anni dal suo inizio, ispira la prima parte del Messaggio di Benedetto XVI. ... continua e vai al file in power point Stat Imm 2012: "Non sono numeri"

LA SETTIMANA

Giovedì 17 gennaio ricorre la memoria di S.Antonio Abate a cui è dedicata la chiesa a Saccudello. Giovedì alle 18,30 verrà celebrata una S.Messa e domenica 20 gennaio, nella stessa chiesa, alle ore 10,30 S.Messa solenne, nel pomeriggio alle ore 15 recita dei Vesperi, bacio della reliquia e iscrizione alla Scuola di S.Antonio.


LUNEDI’ 14 GENNAIO
in oratorio davanti al duomo:
ore 14.15: catechismo 2^ elementare
ore 14.30: catechismo 5^ elementare
oratorio “Mainardi”
ore 14.30: catechismo 1^ media
ore 20.30: in canonica riunione gruppo Caritas parrocchiale
MARTEDI’ 15 GENNAIO
in oratorio davanti al duomo
ore 17.00: catechismo 3^ elementare (primo gruppo)
ore 17.00: catechismo 4^ elementare
oratorio “Mainardi”
ore 15.00: catechismo 3^ media
ore 16.45: catechismo prima superiore (primo gruppo)
MERCOLEDÌ 16 GENNAIO
in oratorio davanti al duomo
ore 14.30: catechismo 3^ elementare (secondo gruppo)
ore 16.00 prove coro GI.FRA.
Alle ore 20,30 presso la
Casa della Madonna Pellegrina in Pordenone, organizzato dalla Pastorale per la famiglia, don Paolo Gentilini, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale familiare della CEI, si confronterà sul tema: “La famiglia incontra Cristo, porta della Fede”.
Alle ore 20.30 in canonica prove di canto liturgico
GIOVEDÌ 17 GENNAIO
oratorio “Mainardi”
ore 14.30: catechismo 2^ media (primo gruppo)
VENERDÌ 18 GENNAIO
oratorio “Mainardi”
ore 14.30: catechismo 2^ media (secondo gruppo)
ore 17.00: catechismo prima superiore (secondo gruppo)

Alle ore 18.30 prove del coro Nuova Creazione.
Alle ore 20.30 prove del coro LiberArmonia.

NEWS



  • Si ricordano le seguenti iniziative promosse dalla nostra Caritas parrocchiale: raccolta di alimenti a lunga scadenza a favore delle famiglie in difficoltà raccolta di offerte a favore del Caritas Baby Hospital di Betlemme


< << <

  • E' iniziato lunedì 7 gennaio a S.Giovanni di Casarsa (referente don Giancarlo Pitton – tel.0434 86249) il primo corso per fidanzati in preparazione al matrimonio. Il secondo corso, che inizierà l' 8 febbraio 2013. (Vedi sotto)

La voce e la colomba

La voce e la colomba rivelano l'identità di Gesù, svelano che quell'uomo in fila con i peccatori davanti al Battista è la trascrizione storica del Volto di Dio.
Ma tutto ciò avviene "mentre stava in preghiera". Tutti i momenti più importanti della vita di Gesù sono segnati dalla preghiera. C'è una costante, c'è uno spazio e un tempo che aprono la sua vita ad una relazione incandescente con il Padre nel dono dello Spirito.

E' un ritmo che dà freschezza alla storia, è una appartenenza feconda che Gesù inscrive in tutti i passaggi più importanti nella rivelazione del Volto del Padre.
E tu, cercatore di Dio, quale tempo e quale spazio della tua giornata dedichi all'intimità con il Padre, all'ascolto della Parola, all'invocazione dello Spirito?
Lascia che la preghiera sia l'innesto della Sua presenza nel tuo quotidiano, sia la bussola per orientare la tua ricerca del Suo Volto. Non affannarti a scovarlo tra le nubi del cielo o negli avvenimenti sensazionali.

Cercalo dove Lui ha scelto di lasciarsi incontrare. Cercalo nella Parola spezzata e condivisa con la tua comunità, nel sorriso dell'anziano, in tuo papà che ad ogni costo ti vuole onesto, nei giovani a cui annunci senza stancarti la Parola di vita, in tua mamma che aspetta nel silenzio una tua parola, in quel professore che proprio non ti capisce, nell'amico che ti pugnala alle spalle con il tuo segreto più intimo, nella fatica di scegliere, in quella ferita che ancora fa male.

La giustizia è la volontà e la capacità di dare agli altri, a iniziare dall'altro, ciò che loro spetta.
La giustizia è non pensare mai, non dire mai non fare mai: "Tutto mio!", ma: "Tutto nostro! ".
La giustizia è accogliere gli altri ed essere per gli altri non come una minaccia, ma come un dono.
don Tonino Lasconi

CRONACHE E NOTIZIE

13-01-2013

  • E' venuta a mancare, venerdì 11 gennaio, Ida Innocente ved.Petraz di anni 87.
  • Domenica 20 gennaio alle ore 12 a Suzzolins commemorazione a ricordo dei caduti a seguito del bombardamento avvenuto il 16 gennaio 1944.
  • Inizia lunedì 7 gennaio a S.Giovanni di Casarsa (referente don Giancarlo Pitton - tel.0434 86249) il primo corso per fidanzati in preparazione al matrimonio. Il secondo corso, che inizierà l' 8 febbraio 2013, si terrà a Casarsa (referente don Lorenzo Camporese - tel. 0434 86116). I temi che verranno affrontati sono: Sposarsi in chiesa: perché?, Costruirsi come coppia, Scoprire il mistero del corpo e donare la vita, Liturgia del Matrimonio, Il matrimonio nella Bibbia, Il matrimonio come sacramento, Crescere nella fede come coppia.
  • Un grazie particolare alla famiglia Ventoruzzo che, in ricordo del papà Carlo, ha donato un armonium alla nostra parrocchia.
  • Per una formazione personale e familiare durante l’avvento sono disponibili dei sussidi negli spazi in fondo alla chiesa.
  • La crisi occupazionale sta mettendo in difficoltà numerose famiglie. Anche la nostra Diocesi – come molte altre – ha costituito un Fondo Straordinario di Solidarietà a favore di chi ha perso li lavoro. Il Vescovo ha invitato quanti fortunatamente hanno un lavoro ed uno stipendio garantiti, a condividere e sostenere tale fondo. Le domande di aiuto continuano a crescere e diventa sempre più difficile dare risposte anche alle situazioni più gravi essendo i fondi in esaurimento. Pertanto si chiede a coloro, che non hanno il posto di lavoro a rischio un gesto di solidarietà per le famiglie che, a seguito della crisi, sono private anche dei beni essenziali ad una esistenza minimamente dignitosa. Il versamento può essere effettuato presso l’Economato diocesano in Curia o tramite bonifico bancario: DIOCESI DI CONCORDIA-PORDENONEIBAN: IT71G0533612500000040733112c/o Banca Popolare Friuladria sede di PordenoneCausale: FONDO DIOCESANO DI SOLIDARIETÀ’


  • Il piano pastorale triennale della nostra diocesi ( vedi collegamento in questa pagina) è imperniato sull'accoglienza, da parte di ciascuno, della fede che ci è stata trasmessa per affrontare le sfide che ci stanno davanti e per offrire al mondo la speranza. Le tappe del cammino sono: I anno: vivere la fede II anno: condividere e celebrare la fede III anno: trasmettere la fede.


CIMITERO COMUNALE - AVVISI TOMBE DI FAMIGLIA - ESUMAZIONI

ALL'ATTENZIONE DEI CONCESSIONARI DI SEPOLTURE PRIVATE (TOMBE DI FAMIGLIA)
Nel cimitero di Cordovado sono presenti alcune sepolture private in grave stato di abbandono e precarietà statica, che necessitano di urgenti interventi di manutenzione.
Si invitano pertanto i concessionari e/o aventi diritto e familiari dei defunti ivi sepolti a provvedere alla manutenzione e a contattare i servizi cimiteriali del comune di Cordovado.
In assenza di un tempestivo intervento da parte dei privati il Comune si troverà nella condizione di dover dichiarare la decadenza della concessione, rientrando nella piena disponibilità dell’area e provvedendo a traslare i resti mortali rinvenuti nell’ossario comune.
A tal proposito sono già state attivate le procedure per alcune sepolture per le quali si è ritenuto di non poter rimandare ulteriormente l’intervento; chi desiderasse maggiori informazioni può rivolgersi al Comune negli orari di apertura al pubblico o contattando il n. 0434 1689805.

ESUMAZIONI ORDINARIE NEL CAMPO DI SEPOLTURA N. 3 (ENTRANDO NEL CIMITERO IN FONDO A SINISTRA) A PARTIRE DAL MESE DI GENNAIO 2013 Scarica l'avviso qui.

E' IL SIGNORE! Questo è il titolo dell'icona che da alcune settimane è posta alla nostra attenzione nel presbiterio della nostra chiesa parrocchiale. E' un'icona che è stata data alla nostra comunità, dal Vescovo, nella solenne concelebrazione eucaristica nell'avvio dell'anno pastorale 2012/2013. Con quale spirito iniziare un anno pastorale segnato dal tema della fede sulla strada della corresponsabilità? Raccogliamo alcuni consigli dal racconto della pesca nel mare di Tiberiade (Gv 21,1-14), raffigurata nell'icona biblica e fondamento evangelico del nostro cammino. Il cammino di fede degli apostoli, al lago di Tiberiade, comincia in una situazione poco incoraggiante. La situazione non è disperata, ma di stallo. Gesù è risorto, li ha inviati, ha assicurato la sua presenza. Ma lui non si vede più e là fuori la situazione è difficile, pericolosa. Ci siamo anche noi: anche solo ad alzare la mano per difendere la fede, il minimo che ci si può aspettare è che ci prendano per ingenui. Molti gridano all'emergenza, le statistiche ci paralizzano... Pur conoscendo il rischio e non sapendo come fare, Pietro, guida imperfetta di questa comunità poverissima, lancia la prima sfida: vado a fare quello che so fare. E gli altri: "Veniamo anche noi con te" (Gv 21,3). Sia per Pietro che per gli altri, il primo passo è dare voce a una esigenza interiore e profonda: mettersi in moto, fare qualcosa. E farlo insieme. E' questo il primo passo della fede che crea lo spazio per l'opera del Signore. La sentiamo anche noi, questa esigenza. Nonostante la tentazione di rifugiarci nella dimensione personale della fede, capiamo bene che è nostro dovere agire concretamente, pubblicamente, per il Regno di Dio. Così il primo passo è muoversi insieme, in comunione, provare a muoverci assieme, ognuno a "pescare" con le sue competenze e le sue motivazioni sane, e non solo con i suoi difetti. Allora, forse, potremo contemplare l'opera del Signore nelle persone, in molte persone impegnate a costruire in Lui e con noi, a riconoscerlo in chi ci sta accanto, ad amare la nostra Chiesa, a riscoprirci bisognosi della Sua presenza. Lenta, forse inizialmente infruttuosa "questa pesca", ma capace di farci alzare il capo e riconoscerlo ancora: "E' il Signore" (Gv 21,7).

.................................................

PREGHIERA IN FAMIGLIA

Vieni, Signore Gesù, donaci l'intelligenza per vagliare ogni cosa e la forza per scegliere ciò che è buono. Donaci la voce per gridare di prepararti la strada, e coraggio per essere i primi a prepararla. Donaci la capacità di essere sempre lieti anche quando la tua parola, che innalza i piccoli e abbassa i forti, ci pone contro la logica umana. Donaci di consolare chi sta peggio di noi, di confortare chi soffre più di noi, di rallegrare chi ha meno gioia di noi, di farci vicini a chi ha bisogno di noi. Amen!



...vai alla pagina del Santo Rosario.

VIDEO/FOTO GEN VERDE

17-07-2011
".. è una piacevolissima sorpresa arrivare lì. Ti avvolge un senso di bellezza, ordine, pulizia, laboriosità, accoglienza, rispetto della tradizione e modernità intelligente e lementi che ritroviamo nella splendida équipe che ha desiderato e organizzato lo spettacolo..."
(dal sito ufficiale del Gen Verde: www.genverde.it)

Questo hanno scritto nel loro sito ufficiale il Gen Verde e noi vogliamo ricordare ancora quei momenti con un video raccolta delle foto che gentilmente il nostro Roberto, con sapienza e precisione ha fatto per tutti. Buona visione.
Vai al video finale!

GIOVANNI PAOLO II

CURIOSITA'


INFORM... ETICA


INFORM... ETICA

L'acqua è buona, ma se non è pura va filtrata... Anche in Internet!



Cerca un Sito Cattolico







Torna ai contenuti | Torna al menu